Senza titolo (poesia)

Ho mille dita toccano la pelle sfiorano il tuo mare te lo rubano lo tengono per se dita ladre Ho labbra a centinaia insaziabili ti braccano bevono il tuo mare labbra spudorate Parole, le piĆ¹ belle per confondere la tua anima portarla a me a questo demonio che attende un paradiso caldo come l’inferno.