Il ministero “della guerra”

Negli stati moderni e soprattutto nel neonato Regno d’Italia, in pieno XIX secolo, il ministero degli esteri costituiva una novità assoluta. Insieme allo stato maggiore dell’esercito fu l’ufficio politico che ebbe le maggiori responsabilità nel determinare successivamente i risvolti diplomatici tra il 1911 e il 1915. Il 23 Maggio 1915 l’Italia dichiara guerra all’Impero austro-ungarico, entrando…

A ferro e fuoco: quando una definizione può nuocere alla Storia

Torno a parlare dello storico Enzo Traverso, dopo lo scorso articolo in cui ho voluto soffermarmi sul concetto di barbarie civile, sebbene stavolta il contesto sia diverso. Credo non ci sia modo migliore per introdurre ciò che voglio spiegare con una massima sul libro che riassume, in modo arrogante, la mia idea complessiva: ‘Quando un libro è scritto…

Götterdämmerung

Il 2 Maggio 1945 a Berlino non c’era più un solo organo politico o militare capace di trattare definitivamente la fine delle ostilità, la resa definitiva delle forze armate tedesche avvenne solo l’8 Maggio alle forze degli alleati occidentali e il 9 all’Unione Sovietica. Ma fino a pochi giorni prima il crepuscolo degli Dei andava in…

L’altro 25 Aprile

Settant’anni dalla Liberazione, cento dalla nostra Grande guerra ed altrettanti dal genocidio (ieri la ricorrenza ufficiale) del popolo armeno. Ed è proprio con gli artefici del primo massacro etnico del ‘900 che ha a che fare questa ricorrenza. Il 25 Aprile in Australia, in Nuova Zelanda, in tutta l’Oceania (perché alcuni provenivano dagli angoli più remoti…